Itri

Posta a 170 metri s.l.m., la cittadina sorge in una caratteristica vallata tra le falde occidentali dei Monti Aurunci (passo di San Donato), a soli 8km dalla costa. Il nome del paese deriva probabilmente dal termine latino iter (via, cammino) forse perchè, grazie ai Romani che nel 312 a.C. vi realizzarono la Via Appia, il sito acquistò grande importanza come luogo strategico. Itri fece parte del ducato di Gaeta e passò quindi sotto i Dell'Aquila, signori di Fondi e quindi ai Caetani. Nel 1771 vi nacque Michele Pezza, meglio conosciuto come Fra' Diavolo, che fu prima fuorilegge e poi colonnello dell'esercito di Ferdinando IV di Borbone, in lotta contro l'occupazione dei francesi che lo presero e impiccarono a Napoli nel 1806.

Cosa Visitare:

  • Il Castello
  • Forte di Sant'Andrea e resti della Via Appia Antica
  • Chiesa di Santa Maria Maggiore
  • Santuario della Madonna della Civita
  • Parco naturale dei Monti Aurunci

Eventi principali:

  • 19 marzo: Fuochi di San Giuseppe;
  • Giugno: Corpus Domini: Infiorata Itrana;
  • 20, 21 e 22 luglio: Solenni Festeggiamenti in onore della Madonna della Civita (Patrona di Itri e dell'arcidiocesi di Gaeta);
  • Agosto: Festa del cinghiale (azienda faunistico-venatoria Fra' Diavolo);

Sperlonga

Menzionata nel circuito dei 'Borghi più belli d'Italia', Sperlonga vanta il riconoscimento di Bandiera Blu d'Europa, da oltre un decennio consecutivo, per il pieno rispetto dei requisiti ambientali di purezza delle acque e gestione sostenibile del territorio.
La bellezza delle spiagge è accompagnata dall' eleganza dei suoi vicoli, colmi di storia e poesia, ideali per una passeggiata romantica nelle notti d' estate.
Consigliamo una visita al Museo Archeologico di Sperlonga per gustare tutto il fascino di una bellezza senza tempo.

Campodimele

Risalendo Itri, sulla sommità del colle, c'è Campodimele, il 'Paese della Longevità', del mangiar bene e del vivere sano.
Menzionato nel circuito dei 'Borghi più belli d'Italia' Campodimele è rinomato per i suoi prodotti gastronomici, tra cui la Cicerchia di Campodimele D.O.P. e lo scalogno.
Da visitare il Monastero di Sant'Onofrio, costruito nell'XI secolo e restaurato dopo la guerra.

Fondi

A pochi km da Itri c'è Fondi, immersa nel Parco naturale dei Monti Aurunci e Monti Ausoni, trae le sue origini dalla mitologia conservando tracce evidenti di ogni epoca. Essa non รจ solo una città antica ma anche florida cittadina che vanta il suo lido e la sua ricca economia incentrata prevalentemente sul commercio, ne sono la prova il produttivo "mercato domenicale" e il "corso" con i suoi vicoli dove passeggiando potrete ammirare una moltitudine di attività commerciali.

Formia

Città tanto amata da Cicerone, Formia è il connubio perfetto tra bellezza paesaggistica, tradizione storico-artistica e divertimento.
Facilmente raggiungibile e a pochi passi da Itri, è il luogo ideale per lo shopping, nonchè comodo punto di partenza per una visita alle isole pontine di Ponza e Ventotene.

Gaeta

Vicinissima ad Itri, Gaeta è la città del mare e del sole, ma anche del gusto!
La cucina tipica è molto vicina a quella napoletana per sapori e ingredienti e il famosissimo 'Mercato del pesce' è sicuramente tra gli avvenimenti da non perdere.
Gaeta è Natura, Cucina ma anche Storia. Molti sono i monumenti da visitare per godere delle bellezze artistiche e architettoniche che hanno fatto la storia del territorio.